Contact form

Contact Form (Conditions: Gas, electricity, phone)

Contactdata/ General interest (Contact-Flap)
Qual è il suo interesse?
Product-Section (Contact-Flap)
Gas supply informations (Contact Flap Options)
Il vostro consumo annuale
I vostri siti
Electrcity supply informations (Contact Flap Options)
Il vostro consumo annuale di elettricità
I vostri siti
Submit (Contact-Flap)

Il progetto di Alpiq di ricarica ultraveloce sarà completato in Svizzera

Insieme a IONITY, Alpiq ha contribuito in modo significativo alla trasformazione della mobilità elettrica, installando una rete di ricarica ultraveloce all'avanguardia in Svizzera e in Italia. Alpiq ha già ultimato sette siti in Svizzera e l'ultimo sarà terminato prima di Natale. Il progetto italiano con diversi siti in tutta Italia sarà pronto nel corso del 2020.

Anche se, per la maggior parte, la ricarica delle auto elettriche avviene a casa o presso l’ufficio, la possibilità di ricarica rapida per i viaggiatori a lunga percorrenza ha rappresentato una delle aree di sviluppo più importanti per stimolare i mercati di massa della mobilità elettrica.

Grazie alla collaborazione tra IONITY e Alpiq, i conducenti di auto elettriche in Svizzera e in Italia ora possono ricaricare l'auto in pochi minuti. Un comune caricatore rapido fornisce 50 kW di potenza e può caricare una batteria in 30-40 minuti, mentre i caricatori ultraveloci di IONITY hanno una potenza di 350 kW e possono ricaricare la batteria in 10-15 minuti (a seconda della batteria).  

Alpiq ha lavorato al progetto durante tutto l'anno, dalla progettazione ai permessi di costruzione e all'installazione finale. Sette dei siti sono già in funzione e l'ultima stazione rimasta a Lully sarà attiva poco prima di Natale. 

"È stato per noi un onore avere un ruolo decisivo nell’implementazione di un'infrastruttura così importante. Si tratta di una pietra miliare notevole per Alpiq e per l'intero settore della mobilità elettrica. La collaborazione con IONITY è stata eccezionale e non vediamo l'ora di sostenere questa azienda in futuro", ha dichiarato Thomas Wilhelm, responsabile dei progetti e della fornitura di servizi di Alpiq E-Mobility.

IONITY è soddisfatta delle competenze tecniche di Alpiq e della capacità di portare a termine in tempo questo impegnativo progetto. IONITY è inoltre lieta di constatare che i siti svizzeri sono utilizzati frequentemente. In media, i conducenti effettuano una ricarica pari a 150-200 chilometri di autonomia in una sessione.

"Alpiq continua ad essere un partner estremamente affidabile. Siamo riusciti a completare quasi tutti gli itinerari più importanti in meno di un anno. I siti svizzeri sono molto popolari e assistiamo a un continuo aumento del loro utilizzo", ha spiegato Christian Zeh, responsabile regionale dell'area EU DACH di IONITY.

Attenuare l'ansia di autonomia

IONITY è una joint venture tra il Gruppo BMW, Daimler AG, Ford Motor Company e Volkswagen Group con Audi e Porsche. L'obiettivo di IONITY è di costruire un totale di 400 siti in tutta Europa. Finora sono oltre 160 le stazioni già in funzione e oltre 70 quelle in costruzione. 

Una volta completato l'intero progetto, i conducenti di auto elettriche potranno attraversare l'Europa e ricaricare la propria auto ogni 120 chilometri. Il progetto rappresenta la soluzionenecessaria contro la cosiddetta "ansia da autonomia", un’espressione che descrive l'incertezza relativa ai viaggi a lungo raggio con un'auto elettrica.

"IONITY avrà un impatto significativo sulla mobilità elettrica. Le sue stazioni di ricarica sono dotate di almeno quattro punti di ricarica e risultano estremamente facili da usare. IONITY semplifica al massimo la mobilità elettrica", ha sottolineato Thomas Wilhelm di Alpiq.

Infrastruttura nazionale in Italia

A partire dal 2020 IONITY inizierà ad operare in diverse stazioni in Italia. Alpiq sostiene IONITY nella costruzione di una rete di ricarica ultraveloce su tutto il territorio nazionale da nord a sud, che consentirà di viaggiare su lunghe distanze con un'auto elettrica in tutta Italia. 

"Siamo molto soddisfatti della collaborazione di Alpiq in Italia. Si tratta di un'occasione unica per costruire stazioni di ricarica ultraveloci sulle principali strade italiane e non vediamo l'ora di proseguire questo progetto con Alpiq. Siamo orgogliosi di presentare in Italia i nostri recenti High Power Charger con concetti nuovi e innovativi, rendendo molto più facile l’utilizzo per i consumatori ", ha dichiarato Alessandro De Guglielmo, Country Manager di IONITY Italia.

Le sedi svizzere che Alpiq ha costruito:

  • Neuenkirch

  • Gotthard Nord

  • Gotthard Süd

  • Bellinzona Nord

  • Bellinzona Süd

  • Heidiland

  • Kemptthal

  • Lully